Condizioni

Spread the love

Intese e Malintesi
Condizioni e Lato Fiscale

Leggere attentamente la parte contrattuale riguardanti alle condizioni generali e la parte fiscale per un servizio equiparato alla tipologia di ambiente e condizioni onde evitare disguidi e malintesi.  Il mio servizio pianobar garantisce 3 ore di musica con pausa di 10 minuti ogni 45/50 minuti di attività musicale. L’esecuzione sarà concordata con il gestore del locale liberamente ma non dovrà superare le tre ore lavorative. Il gestore potrà chiedere un extra rispetto a quanto inizialmente concordato, pagando un supplemento di 50 euro per ogni mezz’ora aggiuntiva. Sarà comunque a mia discrezione fare eccezione in quelle serate che superano tale orario lavorativo a seconda delle condizioni fisiche e/o del contesto ambientale. Non è previsto nel mio servizio il facchinaggio delle attrezzature musicali, sarà pertanto concordato anticipatamente con il gestore del locale il posizionamento delle attrezzature musicali per l’esecuzione. In caso di bisogno, su espressa richiesta, sarà possibile spostarle da una sala all’altra con un supplemento di 50 euro. Il tempo complessivo della mia prestazione, non dovrà comunque superare le tre ore lavorative previste. Per manifestazioni particolari come il Capodanno, tale disciplina contrattuale potrà prevedere variazioni, e verrà concordata con il gestore e  definita per iscritto. Le serate erroneamente prenotate non saranno rimborsate, potranno eventualmente essere recuperate durante la stagione in base alla mia disponibilità con particolare riferimento alle date libere da impegni professionali previamente prenotati. Per le serate fuori zona le tariffe saranno concordate con il gestore del locale in base ai km di percorrenza ed alla possibilità di vitto e alloggio.  In alternativa sarà possibile un supplemento in più in relazione alla località e ai costi per il soggiorno. Non sarà possibile garantire il servizio nelle località fuori zona, non che in località nevose, difficili da raggiungere, o comunque ritenute distanti  senza vitto e alloggio garantito da parte del gestore. Solo in caso positivo sarà possibile mantenere una tariffa standard. Le condizioni stabilite al fine di evitare spiacevoli malintesi o disguidi, pensate ed offerte in base alla mia esperienza lavorativa nel settore,  affinché scegliendo tale servizio (e le relative condizioni), l’organizzatore/gestore del locale possa anticipatamente conoscere e possibilmente apprezzare la mia professionalità non che disponibilità, e si possa intraprendere e costituire una collaborazione la più soddisfacente e corretta possibile.

Lato Fiscale

Per il corretto e regolare svolgimento degli intrattenimenti, è obbligatorio richiedere da parte del gestore del locale il permesso borderò almeno tre giorni prima dell’esecuzione dei medesimi con una richiesta effettuata tramite la mia cooperativa alla quale sono associato. Verrà conseguito il permesso di agibilità  la cui certificazione sarà mio onere presentare in caso di controllo durante l’esecuzione. Per l’organizzatore/gestore del locale, sarà quindi sufficiente richiedere il permesso borderò, che al momento dell’esecuzione dovrà consegnare a me medesimo, che  durante l’esecuzione provvederò a compilarlo. Non sarà possibile fatturare senza permesso di agibilità, è quindi obbligatorio il versamento ENPALS che sarà concordato  in base al costo finale della serata con il gestore del locale che avrà la possibilità di trarre vantaggi fiscali detraendo dalla tassazione tale import. L’annullamento all’ultimo momento, o comunque senza un congruo preavviso delle serate già fissate, comporterà comunque la totale corresponsione del compenso pattuito, nonché tutte le competenze amministrative della cooperativa di cui sopra indicato, nonché i contributi ENPALS. I permessi di agibilità possono essere annullati con un costo aggiuntivo di 10euro per data già  regolarizzata, fino a due giorni prima dell’esecuzione musicale. Dopo  di che sarà obbligatorio il versamento a carico dell’organizzatore dello spettacolo, del 32,70 % sul minimo versato di 50 euro dei contributi ENPALS.

NOTE

Come già accennato, la mia cooperativa si occuperà dell’agibilità, dei permessi ENPALS, e successivamente della fatturazione. La presenza ed il coinvolgimento della cooperativa è da considerarsi motivo di garanzia e tutela sia dell’organizzatore/gestore del locale, sia del musicista, in base a quanto esposto. E decisamente consigliabile regolarizzare sempre le esibizioni, anche e soprattutto al fine di evitare le pesanti sanzioni riconnesse in caso di verifiche e conseguenti mancanze.